18 Novembre 2017
percorso: Home

Centro di Formazione

IL SETTORE GIOVANILE DEL CAGLIARI ED IL CENTRO DI FORMAZIONE
L'impegno del Cagliari Calcio
Il nuovo corso del settore giovanile del Cagliari Calcio ha preso il via. Si tratta di dare vita all’idea che sia possibile favorire la formazione calcistica attraverso l’organizzazione di una struttura e la programmazione di un percorso che possa portare sempre più giovani ad approdare nel calcio professionistico.

In questo senso la società vuole prendere distanza da un uso quasi esclusivamente italiano che molto spesso prevede, laddove si abbia negatività di risultati della prima squadra con conseguente retrocessione, il taglio delle risorse economiche da destinare al settore giovanile. L’investimento fatto in questo senso dalla società è oggettivo e tangibile, riassumibile in più punti:
  • innanzitutto la responsabilità tecnica è stata affidata a Mario Beretta, allenatore di comprovata esperienza che, prima di farsi conoscere nel calcio di alto livello, ha vissuto per molti anni il settore giovanile professionistico e che quindi è grande conoscitore delle problematiche inerenti, oltre ovviamente sapere quali siano le necessità del calcio adulto;

  • il progetto di ristrutturazione del centro sportivo di Assemini, che ha visto in primis la stesura del manto erboso artificiale sul campo di gioco destinato al settore giovanile;

  • la partecipazione della squadra “Allievi primo anno” al campionato Allievi Nazionali di Lega Pro, cosa che fino alla passata stagione non veniva presa in considerazione in quanto particolarmente onerosa (da ricordare che il Cagliari deve affrontare ogni settimana delle notevoli spese per le trasferte, dovendo spostare circa una cinquantina di persone per via aerea);

  • il potenziamento della struttura di foresteria, con aumento della ricettività per i calciatori in arrivo da fuori regione, che potranno venire selezionati a seguito della costituzione dell’area scouting, fino alla stagione passata non organizzata;

  • la creazione di due Centri di Formazione, esterni alla struttura societaria ma parti integranti di essa, che agiranno in simbiosi con il settore pre-agonistico.

Apparentemente quest’ultima potrebbe sembrare una novità marginale, mentre è certo che il Centro di Formazione rappresenti un’estensione del settore giovanile cagliaritano, riconoscendolo come suo effettivo costituente, aumentando di fatto del numero di giovani sotto diretto controllo.


I Centri di Formazione
L’attività didattica del Centro di Formazione sarà parallela a quella del settore pre-agonistico del Cagliari Calcio, suggerita ed approvata dal responsabile Mario Beretta, tratterà gli identici principi e contenuti e verrà coordinata e diretta da un professionista dipendente del Cagliari Calcio.
Nel settore agonistico si proseguirà il lavoro realizzato nelle fasce più basse, ma sarà inevitabilmente impossibile seguire lo stesso percorso del Cagliari, per evidenti differenze legate alla natura dei campionati affrontati.

Attualmente sono presenti due Centri: uno ad Alghero, presso la società Alghero Calcio, ed uno presso la nostra società a Mazzo di Rho.


Le affiliate Cagliari Football Academy
Al Centro di Formazione dovranno fare riferimento le società che chiederanno l’affiliazione alla Cagliari Football Academy, struttura nata lo scorso mese di dicembre, fortemente voluta e realizzata dal Presidente Tommaso Giulini, con l’intento di favorire la formazione calcistica dei bambini dai 6 ai 12 anni.
Le società affiliate dovranno garantire etica e moralità nello sviluppo dell’attività dei giovani, oltre alle ovvie ed adeguate competenze tecniche, e parallelamente costituiranno un potenziale serbatoio dei due Centri di Formazione; la loro funzione sarà inoltre quella di estendere le possibilità di controllo territoriale, costituendo di fatto un potenziamento della struttura di scouting.
Alle società affiliate non verranno imposti rigidi vincoli didattici, ma saranno comunque indirizzate verso il perseguimento di specifici obiettivi suggeriti dai Centri, che ne controlleranno l’adeguatezza dei metodi e dei sistemi operativi proposti.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]